ASSOCIAZIONE

 

RASSEGNA MERCATO ARTISTICO

 

 

 

  

 

 

 

La rassegna di Natale - e Pasqua -  più antica d'Italia!

 

40 anni di storia... più 7 (edizione 2017) !!

 

 

 

Nell'anno 1970 Padre Giovanni Barbieri con l'associazione "Centro Relazioni Umane”, dette vita all'iniziativa “Rassegna Artistica”.

 

Originariamente era composta da un piccolo gruppo di artisti che presso i propri banchi distribuiti attorno al Duomo di Bolzano, esponevano, durante le festività di Pasqua e Natale, i prodotti da loro stessi creati nel corso dell'anno.

 

Nel 1971 venne trasferita dal Comune di Bolzano in Piazza della Mostra, sulla quale la rassegna è cresciuta fino al 2009 con un'offerta di oltre settanta zone artistiche, in seguito trasferita in Piazza del Municipio.

 

Nel 2017 l'attuale amministrazione comunale non è adeguatamente riuscita ad organizzarsi e non ci ha concesso l'uso di una piazza per organizzare la nostra splendida e storica manifestazione.

Ma la tradizione continua perché siamo sostenuti da amore e fiducia in questo progetto nel quale crediamo fermamente.

 

Dal 1 al 23 dicembre 2017 ogni giorno dalle ore 10 alle ore 19

ritroverete il mercatino alternativo

con i suoi tipici ombrelloni rosso-bianchi

a CHIUSA (BZ) - denominata da tempi remoti "città degli artisti" -

nel Parco dei Cappuccini

   

 

In questo incantevole borgo si svolge un altro mercatino di Natale del tutto particolare, in grado di affascinare grandi e piccini. Passeggiando tra le vie del centro, s'incontrano guardiani notturni, mangiatori di fuoco, giocolieri e cavalieri, perché il "Natale Medievale" a Chiusa accompagna i visitatori in un viaggio nel tempo fino al lontano Medioevo.

 

 

 

 

 

 

 

Dal 2012 Padre Giovanni è tornato a vivere al Monastero dei Benedettini di Bologna, dal quale in giovane età partì alla volta di Bolzano… da allora si è sempre prodigato ad aiutare le persone, ed una  parte dei risparmi dell'Associazione "Rassegna Mercato Artistico” li ha da sempre devoluti annualmente a famiglie bisognose.

Malgrado la sua lontananza, continuiamo ad impegnarci affinché le rassegne mantengano lo spirito da lui desiderato ed a sostenere chi si trova in difficoltà.

Durante la rassegna natalizia 2016 abbiamo organizzato una pesca di beneficienza, per la quale ogni socio ha regalato diverse opere del proprio ingegno - per un totale di 400 oggetti -.

Abbiamo così potuto raccogliere euro 1.200,00 da devolvere alle persone colpite dai terremoti nel centro Italia.

 

Padre Giovanni Barbieri - il fondatore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MANUART

mostra artigianato creativo

bolzano